Scopri gli 11 inquinanti nell'acqua che possono rovinare la tua salute Scarica subito la guida

L'acqua calcarea provoca calcoli renali

Scopri come risparmiare 7000 € sconfiggendo un nemico nascosto nella tua casa

Normalmente nei miei articoli mi concentro sull’uso alimentare dell’acqua e dei problemi per la tua salute che ne possono derivare.

Mai mi sentirai suggerire un depuratore per la comodità o per il risparmio.

Se cerchi quello puoi bere serenamente l’acqua del tuo rubinetto cosi com’è.

Questa volta però parliamo di soldi perchè voglio farti riflettere su quanto ti costa stare li sul divano a oziare mentre il calcare sta invadendo la tua casa.

Sei sei uno dei pochissimi fortunati che vivono in zone con la durezza inferiore a 10 gradi francesi smetti pure di leggere e torna a dedicarti a Facebook, Twitter, Youporn o qualsiasi altra cosa stessi facendo prima.

Se invece come me vivi in una zona dove esce direttamente la ghiaia dal rubinetto faresti bene a dedicarmi i prossimi cinque minuti.

Il calcare comporta essenzialmente problemi di due tipi:

  • problemi estetici, quindi patine, aloni, rubinetterie che si rovinano...
  • problemi economici, maggiore consumo di detersivi, di energia, rischio rotture.

Dei problemi estetici non vale la pena di parlarne, sono li, si vedono e fanno "bella" mostra di se, non occorre certo che sia io a farteli notare.

Parliamo seriamente di soldi.

  • Se non hai il calcare usi mediamente un 30 % in meno di detersivo, come puoi leggere anche sull’etichetta del tuo detersivo infatti il dosaggio consigliato in caso di acqua dura è sempre maggiore. Questo comporta che senza più calcare il flacone che comperi anziche durarti due settimane ne durerà tre. Sono pochi euro ma alla fine dell’anno superi senz’altro i 50/60 € risparmiati.
  • Non occorre più acquistare i prodotti anticalcare, che se sei abituato ad utilizzare sai che costano. Ipotizziamo altri 40 € annui.
  • Se la serpentina di lavatrice e lavastoviglie è incrostata dal calcare impiegherai piu energia per scaldare l’acqua. Si stima che questo comporti un maggiore esborso per la bolletta della luce di un 15%, quindi se spendi 600 € all’anno potresti risparmiarne circa 90€.
  • Stesso discorso vale per il gas/gasolio/pellets che usi per il riscaldamento

Legenda % combustibile non utilizzato - mm di calcare

Cito direttamente la scheda tecnica di una caldaia “Lamborghini”... non proprio i più scarsi, ok?

"Le incrostazioni di calcare contrastano lo scambio termico tra i gas di combustione e l’acqua, comportando un aumento abnorme della temperatura delle parti esposte alla fiamma e quindi una sensibile riduzione della vita della caldaia. Il calcare si concentra nei punti dove maggiore è la temperatura di parete e la migliore difesa, a livello costruttivo, consiste appunto nella eliminazione delle zone di surriscaldamento.
Le incrostazioni costituiscono uno strato coibente che diminuisce lo scambio termico del
generatore penalizzandone il rendimento. Ciò significa che una parte consistente del calore ottenuto dalla combustione non viene integralmente trasferito all’acqua dell’impianto ma sfugge attraverso il camino.
"

Significa che se in un anno spendi 1000€ almeno 300€ li butti via per il calcare.

Tirando un po le somme: 60€ surplus detersivo + 40 € prodotti anticalcare + 90 € dispendio energia elettrica + 300 € dispendio gas = 490 €.

La soluzione che propongo alle famiglie, che potrai valutare cliccando , viene venduta con 10 anni di garanzia.

Ipotizzando quindi che duri solo fintanto che è in garanzia il risparmio ammonta a 4900 € che se indicizzati con l’inflazione e l’aumento dei prezzi delle forniture da qua ai prossimi dieci anni diventano i 7000 € di cui parlavo all’inizio.

Vuoi sapere quali inquinanti contiene l'acqua di casa tua?

Simone Moscato, esperto di salute attraverso l'acqua da 15 anni.

Vuoi sapere quali inquinanti contiene l'acqua di casa tua?

Categoria

Depuratori