Scopri gli 11 inquinanti nell'acqua che possono rovinare la tua salute Scarica subito la guida

I 7 motivi per cui non devi bere acqua in bottiglia

I problemi nascosti nell'acqua in bottiglia che devi assolutamente conoscere.

Più volte ti ho spiegato perchè bere acqua in bottiglia non sia affatto garanzia di purezza e di grande qualità.

Nonostante questo per motivi di varia natura, io per esempio viaggio molto per lavoro e soprattutto nei mesi caldi mi risulta impossibile portarmi la mia acqua purificata da casa, potresti dover essere "costretto" a comprare l'acqua in bottiglia.

Se sei al bar o in autogrill la scelta sarà piuttosto limitata e quindi incrocia le dita, abbozza e rassegnati a bere quello che trovi, ma se invece hai a disposizione un'ampio scaffale fornito di un supermercato sai quali criteri devi usare per fare la scelta migliore (o meno peggio)?

1) Plastica o vetro?

Non vale neppure la pena di porsi la domanda. La bottiglia di vetro garantisce una migliore conservazione dell'acqua e NON ha problemi di rilascio. Nonostante questo le bottiglie in vetro sono praticamente introvabili...

2) Sodio

La regola in questo caso è che meno ne contiene meglio è. Attenzione però, alcuni marketer furbi, sapendo che è una delle prime cose che le consumatrici controllano per il timore dell'odiata cellulite, indicano la quantità di sodio in percentuale anziche in mg/l. Cosi il consumatore distratto legge "meno dello 0,03 %" ed è convinto quindi che ne contenga pocoquando invece il contenuto effettivo è di gran lunga più elevato che in altre.

3) Residuo fisso

Il residuo fisso è la quantita si sostanze misurabili dopo aver fatto evaporare un litro d'acqua a 180 gradi. Cerca sempre un'acqua con un residuo fisso inferiore ai 50 mg/l. Tendenzialmente se è basso indica una buona acqua di montagna e probabilmente con meno problemi di inquinanti.

4) Luogo di imbottigliamento

Ti sembrerà strano ma sono molto poche le acque che nonostante il nome di un santo e l'immagine di una bella montagna sull'etichetta provengono effettivamente da sorgenti di quota.

La stragrande maggioranza sono acque di superficie o di pozzo. Evitale!

5) Nitrati

Molti studi dimostrano che i nitrati siano particolarmente dannosi per donne in gravidanza e bambini con meno di dieci anni. Per loro il valore da non superare deve essere 2 mg/l. Questo non significa che per tutti gli altri vadano bene in grande quantità, anzi il valore da non superare mai è di 5 mg/l anche se la legge ne permette un valore dieci volte più elevato.

6) Conducibilità elettrica

La conducibilità elettrica è la capacità dell'acqua di condurre elettricità. Cosi come il residuo fisso ti da un'idea molto precisa di quanto l'acqua sia pura. Un acqua con una conducibilità inferiore a 130 μS ha, prima dell'imbottigliamento, un effetto depurativo ottimale.

7) Scadenza

Te la faccio breve. Se la scadenza è a meno di sei mesi significa che quella bottiglia è in giro da un bel pò e aumenta quindi il rischio che abbia preso più sole di Carlo Conti.

Vuoi sapere quali inquinanti contiene l'acqua di casa tua?

Simone Moscato, esperto di salute attraverso l'acqua da 15 anni.

Vuoi sapere quali inquinanti contiene l'acqua di casa tua?

Categoria

Depuratori